REGOLAMENTO per la partecipazione all’evento il nero di bagnoli 

allegato  N° 6

di Bagnoli e dei prodotti tipici.

 

Oggetto della Mostra Mercato

 

Art. 1 – La Mostra Mercato del Tartufo Nero di Bagnoli e dei prodotti tipici si tiene ogni anno a Bagnoli Irpino (AV) al fine di promuovere le produzioni tipiche del territorio, ha luogo nell’ultimo week-end di ottobre.

E’ facoltà degli organizzatori individuare e/o variare il periodo della manifestazione.

 

Organizzazione

 

Art. 2 –La Mostra è organizzata dalla Pro Loco Bagnoli-Laceno, in collaborazione con il Comune di Bagnoli Irpino, che ha la facoltà di avvalersi anche di altri organismi.

 

Categorie Merceologiche

 

Art. 3 – Sono ammesse alla Manifestazione le seguenti categorie merceologiche e prodotti:

  1. nelle aree espositive site all’interno del centro storico: produzione tipiche di qualità enogastronomiche (tartufi, prodotti caseari, prodotti del bosco e sottobosco, oli e olive, vini e liquori, pasticceria, prodotti e produzioni tipiche artigianali.
  2. nelle aree espositive site all’esterno del centro storico: attrezzature  agricole, termo camini, stufe e articoli per il riscaldamento, attrezzature nel campo dell’edilizia, ferramenta, mobili d’arredamento, articoli dimostrativi. In seguito denominati A.D. Articoli dimostrativi. Sono inoltre ammessi gli auto negozi (vendita di prodotti tipici locali, panini e pizze) di provenienza esclusivamente locale a condizione che gli automezzi vengano allestiti in maniera da non contrastare con il contesto della manifestazione. L’organizzazione si riserva di stabilire un luogo idoneo al posizionamento di questi ultimi.

 

Art. 4 – Sono escluse dalla manifestazione le seguenti categorie merceologiche e prodotti: abbigliamento, calzature, pneumatici , materassi , articoli da cucina ( pentole padelle piatti posate ecc.), articoli tecnologici (telefonini, computer potranno effettuare solo promozione.) e venditori da feste patronali,( riproduzioni in legno dvd, cd, riproduzioni di abbigliamento sportivo, ad eccezione dei pubblici esercizi ed esercizi di vicinato  ad attività fissa già esistenti nello svolgimento della manifestazione, a patto che svolgano la propria attività senza occupare le aree circostanti  ( suolo pubblico  ) sia davanti che lateralmente .

 

Ammissione alla Mostra Mercato e termini di pagamento

 

Art. 5 – Per partecipare alla Mostra occorre presentare la domanda di ammissione entro e non oltre il 30 agosto dell’anno di riferimento nell’apposito modello predisposto dall’organizzazione, da compilare in tutte le sue parti. Sono ammessi alla Mostra sia direttamente che a mezzo rappresentanti: produttori, commercianti, Enti, Istituzioni, società. Alla domanda dovrà essere allegata attestazione comprovante l’iscrizione alla Camera di Commercio.

Una singola ditta o produttore è  ammesso a partecipare con non più di due stand, con una collocazione a distanza minima di circa500 metri e la seconda sarà maggiorata del 25%  a patto che non intacchino i produttori già presenti sul posto, nel rispetto di tutte le norme esposte nel presente regolamento. Eccezione potrà essere fatta per le ditte che decideranno di sponsorizzare l’evento con un contributo minimo di € 1500.00 , massimo 2, che potranno esporre con numero 2 stand in Piazza L. Di Capua.

L’organizzazione si riserva la facoltà di partecipare con n. 20 di propri stand che potranno essere sia a livello divulgativo che commerciale . Il posizionamento, i piatti da preparare e la merce da esporre saranno stabiliti di comune accordo con l’organizzazione a seconda delle esigenze della manifestazione. I costi  delle postazioni potranno risultare diversi da quelli delle tabelle solo nel caso dove ci siano delle piccole variazioni senza uscire fuori dalle linee guida del regolamento, e per apportare un beneficio all’evento.

 

Art. 6 – L’ammissione alla Mostra sarà subordinata al rispetto delle condizioni di partecipazione e delle clausole riportate sul testo di domanda di cui all’art. 5. Sarà compito dell’organizzazione avvisare l’espositore dell’ammissione alla Mostra e invitato a chiudere l’iter di partecipazione. L’ammissione alla manifestazione comporta la necessaria iscrizione dell’espositore alla Pro-loco Bagnoli Laceno attraverso 2 tesseramenti per postazione ,eccetto  per gli artigiani .

 

Art. 7 – La quota di partecipazione, versata come impegno assunto di partecipazione alla Mostra, previa autorizzazione dell’ organizzazione, dovrà essere versata  entro il 30 agosto (entro  tale data va regolato il pagamento e compilata la domanda di partecipazione presso la sede della Pro Loco).

 

Art. 8 – Le indicazioni degli spazi espositivi e le quote di partecipazione sono approvate con apposita deliberazione dell’ente organizzatore e sono indicate e consegnate all’atto della domanda di ammissione alla manifestazione.Tutti gli stand ( attivita commerciali e non )   potranno realizzare solo ed esclusivamente i prodotti e i quantitativi autorizzati dall’ente organizzativo , e se necessario modificare i prezzi  dei prodotti da somministrare e da vendere al dettaglio.

 

Art. 9 – Con la firma della domanda di partecipazione, dell’allegato regolamento e del pagamento, l’espositore accetta le condizioni di partecipazione e le eventuali prescrizioni integrative di carattere normativo e/o tecnico che potrebbero in seguito essere emanate in funzione delle esigenze organizzative della Mostra. Come forma di cauzione l’organizzazione si trattiene dall’espositore la somma di € 250,00.

 

Facoltà di recesso.

 

Art. 10 – In caso di rinuncia dell’espositore entro il quindicesimo giorno antecedente l’apertura della Mostra, la quota di partecipazione sarà restituita nella misura pari al 50%. La rinuncia dell’espositore nei giorni successivi il quindicesimo giorno antecedente l’apertura della Mostra comporterà per l’organizzazione il diritto di trattenere la quota versata. In entrambi i casi la somma di cauzione verrà interamente restituita.

 

Assegnazione degli spazi espositivi

 

Art. 11 – L’assegnazione degli stands/spazi espositivi nelle varie aree è di esclusiva ed insindacabile  competenza dell’organizzazione della Mostra e sarà effettuata tenendo conto:

-dell’interesse generale della manifestazione, pertanto saranno privilegiati i prodotti e i piatti della tradizione ( pasta fresca preparata a mano sul posto, trippa, migliatelli ,  conza,  uscieddo, patate e fagioli con pezzente, castagne lesse ,ecc.);

- del numero di presenze alla mostra da parte dell’espositore;

-della priorità di iscrizione.

La vendita e somministrazione  di prodotti particolari  come ( pasta al tartufo carne alla brace ,panini ,provoloni impiccati dolci , sarà contenuta in base al prodotto ad un  numero di postazioni  decise dall’organizzazione con un verbale annualmente aggiornato in base ai cambiamenti del percorso dell’evento, e mantenendo un criterio di rispetto alla vendita di tutti e pertanto ad una distanza calcolata a metri o a piazze, mentre per il commercio e vendita di palloni gonfiabili e giocattoli luminosi e non , resteranno nella loro posizione le attività che faranno iscrizione per l’evento . il totale delle piazzole a l’oro destinate sono di N° 4 , nel momento in cui non ci sia iscrizione dei locali verranno sostituite con le attività esterne. Le postazioni sono : piazza L Di Capua n°2, via De Rogatis n°2 via Garibaldi  N° 1 ( alternativa a queste strade saranno in base al circuito destinato tra cui via bonelli largo ospedale largo San Rocco ).

Nella domanda dovrà chiaramente indicarsi il prodotto/prodotti  che principalmente si intende valorizzare nel proprio stand, ciò al fine di consentire la collocazione dell’azienda nell’area di esposizione idonea. L’organizzazione della Mostra si riserva di modificare l’ubicazione degli stands /spazi espositivi, anche se già confermati e assegnati, oppure modificare la forma dell’area, qualora si rendesse necessario per cause tecniche, per esigenze organizzative della Mostra o per cause di forza maggiore. Si ricorda che tutti gli spazi finora utilizzati solo in occasione della manifestazione , possono essere cambiati nel momento in cui venga introdotta una attività a posto fisso  o direttamente sul quel posto o nelle prime vicinanze ( 60 m ).

 

Allestimenti

 

Art. 12 – Gli espositori dovranno allestire in proprio gli stands/spazi espositivi. Gli allestimenti dovranno essere contenuti entro la superficie del posteggio in modo tale da non intralciare la normale viabilità e costruiti a perfetta regola d’arte, nel rispetto delle norme antinfortunistiche, prevenzione antincendio e di tutte le norme generali e particolari in vigore al momento dello svolgimento della manifestazione. Dovranno essere allestiti con materiali attinenti al luogo legno, ferro battuto,ecc.

 

Consegna degli spazi espositivi

 

Art. 13 – Gli stands/spazi espositivi saranno messi a disposizione degli espositori dalle ore 8.00 del giovedì e dovranno essere ultimati integralmente, in tutte le loro parti, entro le ore 14.00 del giorno di apertura della Mostra. Se entro tale scadenza l’espositore non avrà provveduto ad occupare lo spazio assegnato, l’organizzazione si riserverà il diritto di considerare lo stesso rinunciatario. In tal caso troverà applicazione quanto previsto dal secondo comma del precedente art. 10.

 

Utilizzo degli spazi

 

Art. 14 – Lo spazio espositivo allestito non potrà essere smontato, neanche parzialmente, prima della conclusione della Mostra e dovranno essere rispettati gli orari di apertura al pubblico stabiliti dall’organizzazione. La pulizia degli stands sarà a carico degli espositori.

 

Art. 15 – In caso di gravi inadempienze( esagerazione nell’occupare lo spazio aggiudicato ,realizzare e commercializzare  prodotti diversi da quelli concordati ,  da parte dell’espositore rispetto alle norme contenute nel presente regolamento l’organizzazione può adottare il provvedimento di espulsione dalla Mostra e/o tramite forze dell’ordine ( Vigili , Carabinieri ) e il recupero della cauzione versata. In tale eventualità l’espositore in questione non ha diritto di rimborsi o indennizzi a nessun titolo.

 

Riconsegna degli spazi espositivi

 

Art. 16 – Al termine della manifestazione (entro le ore 14.00 del lunedì) lo spazio espositivo deve essere riconsegnato all’organizzazione nello stato in cui si trovava al momento dell’occupazione e privo di qualsiasi oggetto e/o cosa. Eventuali danni saranno comunque addebitati. L’organizzazione non si assume nessuna responsabilità per la merce e/o per i materiali non sgomberati.

 

Sorveglianza

 

Art. 17 – La custodia e la sorveglianza degli stands/spazi espositivi durante la manifestazione competono ai rispettivi espositori.

L’organizzazione, pur provvedendo per tutta la durata della Mostra ad un servizio generale di  logistica diurna e  notturna, è esonerata da ogni responsabilità in ordine a furto e/o danni che dovessero verificarsi. Pertanto, ogni e qualsiasi responsabilità per rischi di qualunque natura (furti, danneggiamenti, ecc. compresi quelli naturali e di forza maggiore) per quanto esposto o facente parte della Mostra, è a carico dell’espositore. Il partecipante è inoltre responsabile di tutti i danni causati alle persone e/o alle cose.

 

Divieti particolari

 

Art. 18 – E’ vietato esporre o distribuire, gratuitamente o a pagamento, qualsiasi tipo di materiale grafico (opuscoli, depliants, stampati vari) che non abbia attinenza diretta con il tema della Mostra, che non abbia carattere strettamente commerciale o che possa ravvisare una critica o un’offesa, anche indiretta, ad altri espositori. Nello stesso modo è vietato distribuire questionari, petizioni o raccolta di firme non autorizzate.

E’ fatto espresso divieto di attuare, durante la Mostra, campagne di tipo politico e/o religioso, senza autorizzazione da parte dell’organizzazione.

E’ fatto divieto assoluto da parte di espositori non convenzionati ,e non abbiano la residenza nel comune di Bagnoli Irpino ,

la vendita di prodotti tipici locali come ( tartufi e  derivati, castagne fresche e secce e del prete, dolci , formaggi vari ).

Art. 19 – In particolare agli espositori sono vietati:

-la cessione anche parziale e lo scambio anche parziale dello spazio espositivo;

-l’esposizione di prodotti in contrasto con la destinazione merceologica dello spazio espositivo, quale appare dalla domanda di partecipazione;

-l’applicazione di adesivi o l’affissione di qualsiasi altro tipo di materiale grafico nei locali della Mostra e al di fuori del proprio stand espositivo (striscioni per scopo pubblicitari dovranno essere autorizzati dall’organizzazione, indicando luogo e costi);

-l’uso di amplificazioni sonore;

-la somministrazione di cibi e bevande diverse da quanto pattuito con l’organizzazione al momento della stipula della convenzione.

 

Art. 20 – E’ rigorosamente vietato accendere fuochi, introdurre nell’area espositiva materiali esplosivi o comunque pericolosi.

 

Somministrazione di cibi e bevande

 

Art. 21 – La vendita dei prodotti esposti, la somministrazione di cibi e bevande anche per la degustazione, deve avvenire nel rispetto delle normative vigenti (autorizzazioni, ecc. ) e comunque all’interno dell’ area espositiva assegnata. Particolare attenzione deve essere prestata alle norme in materia di somministrazione di bevande alcoliche, che sono in continuo aggiornamento.

 

Disposizioni generali

 

Art. 22 – E’ consentito utilizzare nel proprio stand/spazio espositivo, anche per uso privato, apparecchi audiovisivi, musicali, multimediali, ecc. purchè l’espositore provveda al pagamento dei relativi oneri richiesti dalla S.I.A.E. L’organizzazione si riserva comunque il diritto, in caso di disturbo ai vicini e per il buon funzionamento della manifestazione, di far sospendere tali emissioni qualora lo ritenesse necessario.

 

Art. 23 – Gli espositori sono tenuti a conformarsi alle presenti condizioni di partecipazione oltre che a tutte quelle emanate dall’Autorità di Pubblica Sicurezza. Qualsiasi infrazione potrà provocare l’esclusione immediata, temporanea o definitiva, dell’espositore che abbia contravvenuto alla regola senza che ciò possa dargli diritto a rimborso o indennità di sorta. L’organizzazione potrà disporre, come crederà più opportuno, degli spazi rimasti liberi per esclusioni dovute ad infrazioni delle condizioni di

 

Art. 24 – Gli eventuali reclami dovranno essere presentati per iscritto all’Organizzazione della Mostra entro e non oltre tre giorni dalla chiusura della manifestazione.

 

Art. 25 – L’Organizzazione si riserva il diritto di modificare il presente regolamento nel caso in cui, dopo la stesura dello stesso, intervenissero fatti o motivi tali da rendere indispensabile l’eventuale modifica.

 

Art. 26 – Se per cause di forza maggiore, indipendenti dall’Organizzazione della Mostra, la manifestazione non potesse essere effettuata, gli impegni assunti verso terzi e le spese organizzative saranno ripartite tra gli espositori iscritti fino alla concorrenza della quota di partecipazione versata.

 

Art. 27 – Per quanto non espressamente previsto nelle presenti condizioni di partecipazione valgono, in quanto applicabili, e si applicano le disposizioni contenute nel Codice Civile e nei Regolamenti e Disposizioni regionali, ministeriali e U.E. in materia.

 

 

Assicurazioni e rischi

 

Art. 28 – L’organizzazione non risponde dei beni e delle attrezzature di proprietà dei singoli espositori. Sarà quindi onere e cura degli stessi provvedere a stipulare eventuali coperture assicurative a garanzia del rischio al quale detti beni possono andare incontro durante il periodo espositivo.

Tutela della privacy

 

Art. 29 – Ai sensi del D. Lgs. 196/2003, i dati anagrafici degli espositori sono inseriti nella banca dati della segreteria della Mostra e vengono utilizzati ai fini amministrativi e per adempimenti di obblighi di legge. La persona fisica o giuridica cui si riferiscono i dati in possesso dell’Organizzazione ha facoltà di esercitare, riguardo all’esistenza e al trattamento degli stessi, i diritti previsti dal D. Lgs. 196/2003.

 

Controversie

 

Art. 30 – Per qualsiasi controversia sarà competente esclusivamente il Foro di  di Avellino  (AV).

 

Sansioni

1)nel caso non venga consegnato lo spazio occupato pulito come era alla consegna .

L’ente organizzativo potrà trattenere la cauzione versata,ed utilizzarla per le spese necessarie.

2)nel caso venga realizzato qualcosa diversamente da quello concordato con l’ente organizzativo.

L’ente organizzativo potrà trattenere la cauzione versata e decidere l’esclusione dall’evento immediato.

3) nel caso in cui la commissione di controllo comunica all’ente organizzativo che lo stand non stia rispettando le regole sanitarie ( guanti cappellini camici posate e piatti bicchieri in mono uso ed esposizione del listino prezzo e degli ingredienti utilizzati ,e rintracciabilita dei prodotti)

L’ente organizzativo potrà trattenere la cauzione ed effettuare un richiamo ,al secondo richiamo pena esclusione dall’evento immediato, e valutazione di esclusione da 1 a 3 anni.

4)nel caso in cui venga occupato spazio  superiore a 20mq ( vale a dire il massimo spazio che uno stand possa occupare per regolamento)

L’ente organizzativo potrà trattenere la cauzione e decidere al secondo richiamo esclusione dall’evento in corso e per altri 2 anni.

5)nel caso in cui prima dell’inizio della manifestazione  il titolare dello stand non abbia effetuato il totale pagamento ,

l’ente organizzativo si avvale del diritto dell’esclusione del soggetto dall’evento ed eventuale cauzione ed anticipo versato

 

si ricorda che le sanzioni saranno effettuate nel rispetto del regolamento vigente e tramite forze dell’ordine competenti ( Vigili urbani Carabinieri e commissione delegata dall’ente organizzativo( sanitario , commercialista , ed avvocato.)

 

 

 

Il sottoscritto dichiara di aver preso conoscenza e di approvare specificamente, a norma degli artt. 1341-1342 DEL Codice Civile, tutte le condizioni di cui sopra e di accettare tutti gli articoli del presente regolamento.

 

Data …………………………………….

 

 

Timbro della Ditta e firma del Rappresentante legale

 

……………………………………………………………………

 

 

 

In base al D. Lgs. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, il sottoscritto dà espressamente il proprio consenso per il trattamento dei propri dati personali  da utilizzare secondo le modalità riportate nell’articolo 30 del presente regolamento.

 

Data ………………………………………….

 

 

Timbro della Ditta e firma del Rappresentante legale

 

……………………………………………